Mac Pro: il nuovissimo e potentissimo Mac 2019

Ieri, durante la WWDC, Apple ha presentato a sorpresa il suo Mac Pro. Il Mac modulare più potente dell’azienda di Cupertino.

WWDC è l’evento in Apple rivela al mondo le novità software dei propri OS. Ma a sorpresa, l’azienda di Cupertino ha presentato anche un prodotto hardware. Il nuovo Mac Pro 2019 si rivolge ad una piccolissima fetta di utenti che richiede altissime performance per elaborazione grafica.

Mac Pro 2019

Questo è un Mac modulare, e al suo interno possiamo trovare diverse configurazioni. Quella top di gamma è composta da processore Intel Core fino alla versione massima Xeon W con ben 28 core partendo da 8, passando dalle versioni da 12, 16 e 24 core. Numeri da capogiro anche per la memoria RAM che arriva fino a 1,5 TB nella versione top di gamma. In fine troviamo otto slot di espansione pci express e spazio di archiviazione SSD fino a 4 TB.

La scheda grafica che troviamo nella configurazione base del nuovo Mac Pro è una Radeon Pro 580X, ma può essere sostituita dalla Radeon Pro Vega II, ma se si vuole esagerare c’è anche la possibilità di installare la Radeon Pro Vega II Duo, la quale garantisce 28 teraflop e 64 GB di RAM. La potenza bruta che contraddistingue questa macchina non ha eguali, c’è la possibilità infatti di collegare attraverso i due moduli mpx la scheda madre con due Radeon Pro Vega II Duo aggiuntive attraverso le connessioniThunderbolt 3 arrivando a 56 teraflops e 128 gb di RAM.

Per ora siamo a conoscenza del solo prezzo americano, motivo per il quale questo Mac Pro è destinato ad una ristrettissima fetta di utenti. Infatti il prezzo di partenza è 5.999 dollari per la configurazione di base. Mac Pro sarà disponibile in autunno.

Apple Pro Display XDR

Assieme ad iMac Pro, Apple presenta anche il suo Pro Display XDR. Un delicatissimo e per nulla esagerato monitor 6k. La caratteristica principale di questo monitor è il supporto alla tecnologia HDR.

Apple Pro Display XDR è uno schermo Retina da 31,6 pollici di diagonale, in risoluzione 6K, (6.016 × 3.384 pixel) a bassa riflettività, e una luminosità massima di 1.000 nits, questo monitor si prospetta a dir poco perfetto per chi si occupa di grafica dato il supporto per l’ampia gamma di colori P3, true 10-bit color, 1.600 nits e un contrasto di 1: 1.000.000.

Questo gioiellino di Apple, che restituirà il massimo delle performance se abbinato ad iMac Pro, sarà disponibile anch’esso in autunno a partire da 4.999 dollari, con lo stand per regolarne la posizione da acquistare separatamente, che costerà 999 dollari e l’adattatore di montaggio VESA a 199 dollari.

 

Abril Rojas

Commenti

Menu


Si comunica che: martedì 25 giugno alle ore 14 saranno esposte le graduatorie di iscrizione al quarto anno.
 
L'iscrizione deve essere confermata con la compilazione dell'apposito modulo entro e non oltre lunedì 8 luglio.
 

Scopri chi siamo
close-link

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookies ed acconsenti alla normativa GDPR. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi